Le battaglie navali della Grande Guerra Patriottica, Baltico 1941

Alessandro Lattanzio

Giugno
22 giugno, il cacciasommergibili sovietico MO-238 veniva intercettato da un gruppo di motosiluranti tedesche e affondato dalla motosilurante tedesca S-44. Lo stesso giorno, la motosilurante tedesca S-59 silurava e affondava il mercantile sovietico Gajsma (da 3077 t, carico di legname), mentre la S-31 affondava il mercantile Liiza (da 782 t).

23 giugno, la motosilurante tedesca S-44 silurava e affondava il mercantile sovietico Alf (da 166 t) e la S-43 il faro galleggiante Khjumadal.

24 giugno, ignorando l’ordine di affondare il sottomarino S-3 nel porto di Libava, il comandante usciva dal porto portandosi 100 persone (equipaggio e lavoratori portuali). Il sommergibile che navigava lentamente e non poteva immergersi, fu attaccato dalle motosiluranti tedesche S-60 e S-35. Lo scontro a fuoco esplose, i tedeschi avevano il vantaggio di essere obiettivi piccoli e veloci e i loro cannoni da 20mm avevano un rateo di tiro superiore a quello lento dei cannoni da 100mm e 45mm dei sovietici. S-60 e S-35 furono colpiti dai tiri sovietici, ma l’S-3 fu gravemente danneggiato e colpito dall’S-60 che lanciò una carica di profondità direttamente sul sommergibile, affondandolo. La maggior parte dei sopravvissuti fu trucidata in mare dai nazisti (solo 3 furono catturati).

26 giugno, il sommergibile tedesco U-149 fu danneggiato dai cacciasommergibili sovietici con bombe di profondità, ma il giorno dopo silurò e affondò il sommergibile sovietico M-99.

27 giugno, le motosiluranti tedesche attaccarono un gruppo di cacciatorpediniere sovietici mentre posavano un campo di mine. Lo Storozhevoj fu colpito dalle S-31 e S-59 e danneggiato da un siluro, subendo 84 morti. La nave fu riparata e rimessa in servizio nel 1943 con una nuova torretta anteriore. La notte stessa la motosilurante sovietica TK-47 fu danneggiata e catturata dalla tedesca S-35. Il cacciatorpediniere sovietico Stojkij fu attaccato dalle motosiluranti tedesche senza conseguenze. Le mine posate dai cacciatorpediniere sovietici il 26 e 27 giugno affondarono le motosiluranti tedesche S-43 e S-106 e i dragamine tedeschi M-201 e R-205. Lo stesso giorno, presso Tallin, anche i posamine sovietici Marti e Ural stesero un campo di mine su cui finirono il cacciasommergibile tedesco UJ-117, il rimorchiatore tedesco Fohn e la nave appoggio tedesca MRS-11 Osnabruck. Mentre il dragamine sovietico Fugas, tra il 22 e il 23 giugno 1941, posò delle mine presso Libava, su cui affondarono i dragamine tedeschi M-1708, M-1706 e M-3134, il cacciasommergibile tedesco UJ-113, il pattugliatore tedesco V-309, le navi ausiliarie tedesche Mosel (796 t), Leonte (338 t), Frauenburg (2111 t).

Marti

Luglio 1941
2 luglio il sommergibile finlandese Saukko fu danneggiato da cariche di profondità sganciate da un cacciasommergibili sovietico presso il porto di Someri.

3 luglio, il sommergibile finlandese Vesikko fu danneggiato da cariche di profondità dopo l’affondamento del mercantile sovietico Vyborg.

6 luglio, presso Kolka, mentre i cacciatorpediniere sovietici Serditij e Silnij posavano mine intercettarono un gruppo di navi tedesche: la nave appoggio MRS-11 Osnabruck e il dragamine M-31. I cacciatorpediniere attaccarono sparando 115 proiettili da 130mm danneggiando le due navi tedesche. Lo stesso giorno, le motosiluranti finlandesi Syoksy, Vinha e Raju affondarono un peschereccio a vela.

Silnyj

10 luglio, le motosiluranti tedesche S-26 e S-28 affondarono il relitto abbandonato del mercantile sovietico Rasma (3204 t), carico di farina e grano.

12-18 luglio, campagna del Golfo di Riga. Il Viceammiraglio sovietico Drodz organizzò un’operazione navale nel golfo di Riga, coordinando numerosi attacchi con motosiluranti, aerei e cacciatorpediniere. Il primo attacco delle motosiluranti sovietiche nel conflitto fu condotto dalle TK-17, TK-87, TK-73 e TK-93 il 13 luglio, contro un convoglio tedesco formato dalle cannoniere SAT-3 August, LAT-21 Gretchen e LAT-23 Deutschland, dall’unità comando Feyya e da vari chiatte e rimorchiatori scortati dai dragamine M-251, R-28, R-29, R-168, R-169, R-170 e dalle motosiluranti S-54, S-58, S-47 e S-57. La cannoniera SAT-3 August fu danneggiata assieme ai barconi B-1P, B-2P ed Eemlan. Gli aerei sovietici affondarono la nave da sbarco Deutschland e danneggiarono i rimorchiatori R-18 e D-118, le chiatte A-279, A-291, S-289, UK-126, il dragamine R-169 e la motosilurante S-58. Il 18 luglio la motosilurante sovietica TK-123 venne affondata da aerei tedeschi mentre il cacciatorpediniere Steregushij affondò 2 chiatte tedesche e ne danneggiò altre 2.

19 luglio, il dragamine sovietico Buj danneggiò la motosilurante finlandese Vinha.

20 luglio, i cacciatorpediniere sovietici Sverdlov e Volodarskij e il dragamine Shpil si scontrarono con delle motosiluranti tedesche.

Sverdlov

21 luglio, il sommergibile tedesco U-140 fu danneggiato dalle bombe di profondità dei cacciasommergibili sovietici dopo aver silurato e affondato il sommergibile sovietico M-94.

22 luglio, la motosilurante sovietica TK-71 e il rimorchiatore Lachplesis furono affondati da motosiluranti tedesche.

26 luglio, battaglia di Bengskar, nel tentativo di sbarco sull’isola di Bengskar, il cacciasommergibili sovietico MO-306 fu affondato dalla cannoniera finlandese Uusimaa. Mentre la Uusimaa e la corazzata costiera Ilmarinen furono danneggiate dagli aerei sovietici. Le MO-237 e MO-236 bombardarono l’isola. Lo stesso giorno un raid aereo sovietico affondava la motosilurante tedesca R-169 e danneggiava le motosiluranti R-53 e R-63.

Unità tipo MO

Agosto
5 agosto, il sommergibile finlandese Vesihiisi veniva danneggiato dalle bombe di profondità del posamine ausiliario Menzhinskij e dai cacciasommergibili MO-212 e MO-142 sovietici.

6 agosto, i cacciatorpediniere sovietici Surovij e Statnij sparavano al dragamine ausiliario tedesco R-31 danneggiandolo.

8 agosto, tentativo fallito di motosiluranti finlandesi di attaccare i convogli che evacuavano Hanko. Le motovedette sovietiche MO-211 e MO-142 rispondevano al fuoco. Al rientro le motovedette finlandesi VMV-11, VMV-17, Syoksy e Nuoli furono danneggiate da aerei sovietici

12 agosto, scontro tra le motovedette tedesche S-26, S-28, S-39 e S-40 con il piccolo dragamine sovietico Tsh-41, che veniva affondato mentre l’S-39 veniva danneggiata.

16 agosto, le motosiluranti sovietiche TK-17, TK-57, TK-111 e TK-121 attaccavano e danneggiavano la motovedetta tedesca Melpomone.

17 agosto, nella battaglia di Narva, la cannoniera sovietica Krasnoe Znamij bombardava le forze tedesche e distruggeva alcuni pontoni utilizzati dai tedeschi per attraversare il fiume.

19 agosto, la motosilurante tedesca S-58 silurava e affondava il rompighiaccio sovietico Merikaru (178 t).

21 agosto, i cacciatorpediniere sovietici Artjom e Surovij attaccavano un convoglio tedesco formato dalla cannoniera SAT-1 Ost, dai piroscafi Maggie e Olga, 6 traghetti e 2 motoscafi. La SAT-1 Ost fu danneggiata e arenata.

Artjom

24 agosto, l’incrociatore sovietico Kirov e il cacciatorpediniere Leningrad bombardavano le forze tedesche presso capo Ygisu, e affondavano un traghetto utilizzato dalle forze tedesche sul fiume Keila.

27 agosto, 4 motosiluranti sovietiche attaccavano e affondavano i motoscafi tedeschi Adele e Diete Korner.

28 agosto, le cannoniere sovietiche BK-213 e BK-214 attaccavano un convoglio di chiatte finlandesi, affondando 10 tra traghetti e motoscafi.

27-28 agosto, battaglia navale di Tallin, durante l’evacuazione di Tallin navi da trasporto e da guerra sovietiche furono vittime di campi minati e attacchi aerei tedeschi, perdendo 8000 tra soldati e civili, 13 navi militari e 30 civili; inoltre unità finlandesi affondarono la goletta sovietica Atta e catturarono i rimorchiatori I-18 e Paldiski. L’attacco delle motosiluranti tedesche S-26, S-27, S-39, S-40 e S-41 fu invece respinto dai cacciatorpediniere sovietici Leningrad e Minsk.

Settembre
2 settembre, le motosiluranti sovietiche TK-57, TK-67 e TK-154 attaccavano i dragamine tedeschi M-3 e M-20 danneggiandoli. La motosilurante finlandese Syoksy affondava il mercantile sovietico Meero (1866 t).

13 settembre, uno dei più importanti successi navali sovietici si ebbe durante l’operazione tedesca Nordwind, che coinvolgeva la corazzata Tirpitz, gli incrociatori leggeri Emden, Köln e Leipzieg e altre unità minori. Lo scopo era distrarre la Marina sovietica dagli sbarchi tedeschi sulle isole estoni. La Marina finlandese prese parte all’operazione con la corazzata costiera Ilmarinen, che finì sulle mine posate dalle torpediniere sovietiche Tsiklon e Sneg e dal dragamine Tsh-201 Zarjad, affondando con la perdita di 271 marinai. Fu la peggiore perdita navale della Finlandia.

Tziklon

14 settembre, la motosilurante sovietica TK-104 affondava il dragamine tedesco M-1707 Luenenberg.

22 settembre, la motosilurante finlandese Syoksy affondava il dragamine ausiliario sovietico Sergej Kirov.

23 settembre, la motosilurante sovietica n°12 del tipo D-3 affondava il pattugliatore tedesco V-308 Oscar Neynaber prima di essere affondata dal V-309.

25 settembre, il posamine tedesco Koenigin Luise veniva affondato dalle mine sovietiche davanti Hanko. Il campo minato fu posto dai cacciasommergibili sovietici tipo MO-4: MO-206, MO-210, MO-211, MO-227, MO-232 e MO-252.

27 settembre, le motosiluranti sovietiche TK-67, TK-83, TK-111 e TK-164 attaccavano gli incrociatori tedeschi Emden e Leipzig. La TK-83 veniva affondata.

30 settembre, le motosiluranti finlandesi Nuoli e Sisu attaccavano il porto Suursaari danneggiando il sommergibile sovietico L-3.

Motosilurante tipo D

Fonte: Soviet Empire

Precedente La battaglia di Kursk: come Hitler perse la speranza di vincere la Seconda guerra mondiale Successivo Le battaglie navali della Grande Guerra Patriottica, Baltico 1942

Lascia un commento