Le battaglie navali della Grande Guerra Patriottica, Baltico 1943-45

Alessandro Lattanzio

1943
22 maggio, le motovedette tedesche F-189, F-188 e F-191 attaccavano il sommergibile sovietico Sh-408, che venne poi affondato con bombe di profondità dal posamine finlandese Riilahti.

23 maggio, battaglia di Seivasto, i cacciasommergibili sovietici MO-303 e MO-207 venivano attaccati dalle motosiluranti finlandesi VMV-8, VMV-9, VMV-10, VMV-11, VMV-17, Hurja-1, Hurja-2, Hurja-3, Hurja-4 e Hurja-5. Le due imbarcazioni sovietiche affondarono la motosilurante Raju e danneggiarono la VMV-17 e altre due VMV, rientrando vittoriose alla base.

31 maggio, i cacciasommergibili sovietici MO-101, MO-121, MO-122 e MO-302 si scontrarono con le unità finlandesi Hyrksy, Hirmu, Jyske, Vihuri, VMV-8, VMV-9, VMV-10 e VMV-11, danneggiando le barche finlandesi Jyske, Vihuri e Hyrsky.

2 giugno, i cacciasommergibili MO-413, MO-104, MO-105, MO-302, MO-101 e le motovedette SKA-172 e SKA-182 si scontravano con pattugliatori VMV finlandesi, senza conseguenze.

19 agosto, i cacciasommergibili MO-124 e MO-203 si scontravano con le unità finlandesi VMV-8, VMV-9, VMV-11, VMV-17, Vasama e AV-138, senza conseguenze.

23 agosto, 2 motosiluranti sovietiche attaccavano il posamine finlandese Riilahti e il pattugliatore VMV-1. La TK-94 affondava il Riilahti, eliminando 24 marinai, segnando un successo strategico contro la guerra delle mine dei finlandesi.

30 agosto, battaglia per il canale di Kronshtadt, il dragamine sovietico n°605 (della classe KM) si scontrava con un gruppo di motosiluranti tedeschi. L’unità sovietica fu affondata dopo avere affondato 3 motosiluranti tedesche e danneggiato altre 2. 3 marinai sovietici (compreso il comandante) furono uccisi e 6 salvati. Il sacrificio del n°605 impediva al nemico di minare il canale di Khronshtadt.

6 settembre, il dragamine tedesco M-16 e le cannoniere SAT-5 Robert Muller e SAT-15 Polaris venivano attaccati dalle motosiluranti sovietiche TK-14, TK-44, TK-94 e TK-76. La SAT-15 Polaris veniva danneggiata.

7 settembre, i cacciasommergibili sovietici MO-207 e MO-124 si scontravano con un gruppo di 4 motosiluranti tedesche. Poi, le unità finlandesi Taisto, Tuimaa, Tuuli e Jyske attaccavano un convoglio sovietico affondando il rimorchiatore K-12 e la chiatta LPT-11, nell’operazione per tagliare i rifornimenti navali dell’isola Laavensaari.

14 settembre, la motosilurante sovietica TK-95 veniva affondata da dragamine tedeschi.

21 ottobre, le motosiluranti finlandesi Tuisku, Tuuli, Tarmo, Jylha, Jymy, Jyry e Jyske attaccavano delle motovedette sovietiche. La Tarmo e la Jyry furono danneggiate.

30 ottobre, nello scontro tra motosiluranti sovietiche e dragamine tedeschi, venivano affondate le motosiluranti sovietiche TK-75 e TK-134, e venivano danneggiati la TK-85 e il dragamine tedesco M-16.

2 novembre, motosiluranti sovietiche si scontravano con 8 dragamine tedeschi, che affondavano la TK-146 e la TK-106 della classe D-3.

1944
14 maggio, il cacciasommergibili sovietico MO-122 veniva affondato dalle motosiluranti tedesche S-132, S-79, S-91, S-135 e S-76.

16 maggio, i cacciasommergibili sovietici MO-101 e MO-313 si scontravano con le motosiluranti tedesche S-90, S-39, S-97, S-114, S-132, S-79, S-135 e S-91. La S-132 veniva affondata.

26 maggio, i cacciasommergibili sovietici MO-302, MO-104 e MO-313 si scontravano con le motosiluranti tedesche S-97, S-114, S-91 e S-135. MO-302 e S-135 venivano danneggiati.

Unità tipo MO-4

30 maggio, la motosilurante sovietica TK-94 e altre unità attaccavano 4 dragamine tedeschi, danneggiando il dragamine M-37.

5 giugno, nell’assalto contro dei dragamine tedeschi da parte delle motosiluranti sovietiche TK-15, TK-35, TK-45, TK-46, TK-55 e TK-65, il dragamine tedesco M-37 veniva affondato assieme alla motosilurante sovietica TK-46.

13 giugno, lago Peipus, le cannoniere sovietiche BK-213 e BK-322 attaccavano un gruppo di 4 dragamine tedeschi. Il KM-19 tedesco veniva danneggiato e il KM-08 veniva affondato. I tedeschi perdevano 9 marinai.

17 giugno, la motosilurante sovietica TK-51 veniva danneggiata e catturata dai pattugliatori finlandesi VMV-13 e VMV-16 e dalla motosilurante Vasama.

20 giugno, battaglia dell’isola di Nerva, i tedeschi inviarono 2 torpediniere classe Elbing, T-30 e T-31, con l’“Operazione Drosselfang” per distruggere le imbarcazioni sovietiche presso l’isola. I sovietici disponevano di 14 motosiluranti, 10 cacciasommergibili classe MO-4 e 4 cannoniere MBK. Le motosiluranti sovietiche respinsero il primo e il secondo attacco dei tedeschi, con il danneggiamento delle unità sovietiche TK-63, TK-101 e TK-103. Infine i sovietici lanciarono un contrattacco a tenaglia e TK-37 e TK-60 silurarono la torpediniera tedesca T-31 affondandola, eliminando 76 marinai tedeschi. La torpediniera T-30 fu costretta a ritirarsi avendo subito danni. La torpediniera T-31 fu la più grande nave da guerra tedesca affondata in azione dalla Marina sovietica durante la guerra. Altre 2 torpediniere classe Elbing furono affondate dai sovietici: una dalle mine deposte dal sommergibile L-3 e l’altra da aerei sovietici.

30 giugno, le motosiluranti sovietiche TK-43, TK-63 e TK-161 furono affondate durante uno scontro con dragamine tedeschi.

4-5 luglio 1944, battaglia della baia di Viipuri. Mentre unità sovietiche tipo TK e MO affrontavano una flottiglia finlandese, gli aerei sovietici danneggiavano le cannoniere Hamenmaa, Uusimaa, Turnmaa, Aunus e Viena e le motovedette VMV-10 e VMV-11, subendo 23 morti e 28 feriti. Anche cacciamine e chiatte tedeschi aiutarono i finlandesi e il dragamine M-15 fu danneggiato da una bomba di aereo.

15 luglio, il sommergibile tedesco U-679 si scontrava con i cacciasommergibili sovietici MO-104 e MO-105 e le motosiluranti TK-47 e TK-57, danneggiando la TK-57. Anche l’U-679 fu danneggiato subendo 5 morti a bordo.

16 luglio 1944, seconda battaglia dell’isola di Nerva, i tedeschi tentarono un secondo attacco lanciando l’“Operazione Buckenwald” con le torpediniere T-30, T-8 e T-10 che si scontravano con i cacciasommergibili sovietici MO-121 e MO-112 e la motovedetta SKA-69. Il MO-121 fu danneggiato, quindi intervennero la torpediniera sovietica Tucha e i dragamine Tsh-211 Rym e Tsh-217 Kontradmiral Jurkovskij. I tedeschi furono costretti a ritirarsi dopo che T-10 e T-8 furono danneggiate.

Tucha

20 luglio, il cacciasommergibili sovietico MO-103 affondava il sommergibile tedesco U-250.

24 luglio, il sommergibile tedesco U-479 veniva danneggiato da cacciasommergibili sovietici.

1° agosto, il sommergibile tedesco U-348 veniva danneggiato dalle motovedette sovietiche SKA-83 e SKA-103 e dal cacciasommergibili MO-108.

26 agosto, il sommergibile tedesco U-745 veniva danneggiato dalla motovedetta sovietica SKA-292.

1 settembre 1944, il cacciasommergibili MO-312 respingeva l’attacco delle motosiluranti tedesche che dovevano distruggere il relitto dell’U-250. Nella ritirata la motosilurante tedesca S-80 affondava su un campo di mine.

18 novembre, battaglia di capo Sorve, nello scontro tra motosiluranti, le tedesche S-68 e S-116 venivano danneggiate, mentre la sovietica TK-807 si arenava e 4 dragamine tedeschi tipo R, nello scontro con 4 dragamine sovietici della classe Fugas, danneggiavano la Tsh-207 Shpil.

Unità classe Fugas

21 novembre, seconda battaglia di capo Sorve, i dragamine tedeschi M-328 e M-423 e i pattugliatori V-5713 Sudeti e V-302 Bremen si scontravano con le cannoniere sovietiche Volga e Zeja e le motosiluranti TK-96, TK-136, TK-195, TK-197 e TK-198. La V-5713 Sudeti fu gravemente danneggiata.

1945
4 gennaio, il sommergibile sovietico S-4 veniva affondato dalla torpediniera tedesca T-3. Fu l’unico sommergibile sovietico affondato nel Baltico nel 1945. La torpediniera T-3 in seguito affondò assieme alla gemella T-5 sul campo minato posato dal sommergibile sovietico L-21. L’S-4 aveva affondato 2 navi tedesche.

9 gennaio, il sommergibile tedesco U-679 veniva affondato con bombe di profondità dal cacciasommergibili sovietico MO-124.

18 febbraio, il mercantile tedesco Tolina (1923 t) veniva silurato e affondato dalla motosilurante sovietica TK-158.

18 marzo, la motosilurante sovietica TK-66 veniva affondata e la TK-195 danneggiata da motosiluranti tedesche.

27 marzo, le motosiluranti tedeschi S-64, S-69 e S-81 attaccavano le motosiluranti sovietiche TK-16, TK-60, TK-136, TK-166, TK-196 e TK-200 della classe D-3. La TK-166 e la TK-196 furono affondate.

15 aprile, nella baia di Danzica i sovietici utilizzarono le nuove motosiluranti classe Komsomolets. Le unità sovietiche TK-131 e TK-141 silurarono il cacciatorpediniere tedesco Z-34, che fu poi abbandonato dai tedeschi. In seguito lo Z-34 fu ceduto agli statunitensi, ma le sue condizioni erano tali che decisero di affondarlo.

16 aprile, le cannoniere sovietiche BK-200, BK-201, BK-202, BK-204, BK-205, BK-206, BK-212, BK- 213 e BK-214 attaccavano un convoglio di unità tedesche, affondando 2 chiatte e 2 altre barche.

25 aprile, il mercantile tedesco Emili Sauber (2475 t) veniva silurato e affondato dalla motosilurante sovietica TK-133 della classe Komsomolets.

26 aprile, il mezzo da sbarco tedesco F-248A veniva affondato dalle motosiluranti sovietiche TK-135 e TK-131. Lo stesso giorno, nelle operazioni di sbarco a Pillau, cannoniere sovietiche BK si scontravano con chiatte armate tedesche, affondandone 2.

3 maggio, il cacciatorpediniere tedesco Z-6 veniva attacco da motosiluranti sovietiche.

6 maggio, la chiatta armata tedesca PiLB-43i veniva affondata da una motosilurante sovietica.

7 maggio, il cacciasommergibili sovietico BMO-595 veniva affondato da motosiluranti tedesche.

9 maggio, nello scontro tra un convoglio da 19 unità tedesche e 3 motosiluranti sovietiche, la motosilurante tedesca S-216 veniva danneggiata da aerei sovietici.
Un convoglio formato da collaborazionisti lettoni salpò da Ventspils per fuggire in Svezia. Il convoglio era formato dai rimorchiatori Rota (300 passeggeri), Una (100 passeggeri) e Strelnieks (150 passeggeri), due chiatte trainate e due golette. Le persone a bordo erano ex-collaborazionisti lettoni con le famiglie ed alcuni soldati tedeschi. Non lontano da Gotland, in Svezia, furono intercettati da una formazione sovietica composta dai cacciasommergibili MO-121, MO-122, MO-131, MO-204, dalle motovedette TK-175, TK-176, TK-177, TK-183, TK-192 e dalle motovedette LMC-537, LMC-540, LMC-541, LMC-542, LMC-543, LMC-545 e LMC-546. Lo Strelnieks venne affondato mentre il Rota si arrese. I sovietici catturarono tutte le altre unità, tranne l’Una che raggiunse la Svezia.

Fonte: Soviet Empire

Precedente Le battaglie navali della Grande Guerra Patriottica, Baltico 1942 Successivo Le battaglie navali della Grande Guerra Patriottica, Mar Nero 1941-42