Navi tedesche acquisite dall’Unione Sovietica nel 1939-1947 – Cacciatorpediniere

Cacciatorpediniere Prytkij
Ex-Friedrich Ihn, varato in Germania il 5 novembre 1935, trasferito all’Unione Sovietica nel novembre 1945, operò nella Flotta del Baltico fino al 22 marzo 1952, quando venne radiato. L’armamento era composto da 5 cannoni da 127mm/45, 14 cannoni da 37mm antiaerei, 10 cannoncini da 20mm antiaerei, 8 tubi lanciasiluri da 533mm, 4 lanciabombe per 60 bombe di profondità e 60 mine.

Cacciatorpediniere Pylkij
Ex-Erich Steinbrinck, varato in Germania il 24 settembre 1936, trasferito all’Unione Sovietica nel novembre 1945, navigò per Libava il 2 gennaio 1946. Operò nella 4.ta Flotta sovietica di stanza a Rostock fino al 1948. Ridenominato nave caserma PKZ-32, il 19 febbraio 1958 fu radiato e il 18 aprile 1958 rottamato. L’armamento era composto da 4 cannoni da 127mm/45, 14 cannoni da 37mm antiaerei, 8 tubi lanciasiluri da 533mm, 4 lanciabombe per 60 bombe di profondità e 60 mine.

Pylkij

I 2 cacciatorpediniere dislocavano 2239 tonnellate, erano lunghi 116 metri, larghi 11,3 metri e avevano un’immersione di 4,23 metri. L’apparato motore era composto da 2 eliche e 2 turbine a vapore alimentate da 6 caldaie Benson, dalla potenza di 67000 cv, per una velocità di 38 nodi e un’autonomia di 1825 miglia. Equipaggio di 315 effettivi.

Prochnyj e Prytkij

Cacciatorpediniere Prochnyj
Ex-Karl Galster, varato il 15 giugno 1938, trasferito all’Unione Sovietica il 1° febbraio 1946, operò nella Flotta del Baltico fino al 30 novembre 1954, quando divenne la caserma galleggiante PKZ-99. Il 25 giugno 1956 venne radiato. Il cacciatorpediniere dislocava 2411 tonnellate, era lungo 120 metri, largo 11,8 metri e aveva un’immersione di 4,50 metri. L’apparato motore era composto da 2 eliche, 2 turbine Deschimag a vapore alimentate da 6 caldaie Wagner, dalla potenza di 70000 cv, per una velocità di 38,5 nodi e un’autonomia di 2050 miglia. Equipaggio di 330 effettivi. L’armamento era composto da 4 cannoni da 127mm/45, 6 cannoni da 37mm antiaerei, 16 cannoncini da 20mm antiaerei, 8 tubi lanciasiluri da 533mm, 4 lanciabombe per 60 bombe di profondità e 60 mine.

Cacciatorpediniere Provornyj
Ex-Z33, varato in Germania il 15 settembre 1941, venne trasferito all’Unione Sovietica nel gennaio 1946. Operò nella Flotta del Baltico dal 1946 al 30 novembre 1954, quando venne trasferito a compiti addestrativi. Divenne una nave caserma il 22 aprile 1955 e una nave-bersaglio nel marzo 1958; radiato e demolito nel 1962. Il cacciatorpediniere dislocava 2657 tonnellate, era lungo 127 metri, largo 12 metri e aveva un’immersione di 3,92 metri. L’apparato motore era composto da 2 eliche e 2 turbine Deschimag a vapore alimentate da 6 caldaie Wagner, dalla potenza di 70000 cv, per una velocità di 36 nodi e un’autonomia di 2950 miglia. Equipaggio di 332 effettivi. L’armamento era composto da 5 cannoni da 150mm/46, 14 cannoni da 37mm antiaerei, 10 cannoncini da 20mm antiaerei, 8 tubi lanciasiluri da 533mm, 4 lanciabombe per 60 bombe di profondità e 60 mine.

Torpediniera Primernyj
Ex-T33, varata in Germania il 4 settembre 1943, ceduta il 5 novembre 1945 all’Unione Sovietica. Il 2 gennaio 1946, sotto il comando dell’Ammiraglio J. F. Rall navigò per Libava, e il 13 febbraio 1946 entrò nella Flotta del Baltico del Nord. Il 30 novembre 1954 venne riclassificata nave-caserma PKZ-63. Il 9 novembre 1956 divenne una nave-deposito a Tallinn. Radiata nel 1958.
L’armamento era composto da 4 cannoni da 105mm, 4 cannoni da 37mm antiaerei, 6 cannoncini da 20mm antiaerei, 6 tubi lanciasiluri da 533mm, 2 lanciabombe per 32 bombe di profondità e 50 mine.

Torpediniera Poryvistij
Ex-T17, varata in Germania il 18 agosto 1941, ceduta il 5 novembre 1945 all’Unione Sovietica. Il 17 gennaio 1946 navigò per Libava, entrando nella Flotta del Baltico del Nord. Il 25 giugno 1949 venne convertita in nave-comando bersagli e il 7 ottobre 1949 venne ribattezzata nave-scuola UTz-6. Radiata il 30 dicembre 1959. L’armamento era composto da 1 cannone da 105mm, 1 cannone da 37mm antiaerei, 8 cannoncini da 20mm antiaerei, 6 tubi lanciasiluri da 533mm, 2 lanciabombe per 32 bombe di profondità e 30 mine.

Torpediniera Podvizhnyj
Ex-T12, varata in Germania il 2 aprile 1939, ceduta il 30 dicembre 1945 all’Unione Sovietica. Nel febbraio 1946 entrò nella nella Flotta del Baltico del nord. L’8 aprile 1953 la nave fu radiata dalla flotta e ridenominata nave-bersaglio Kit. Fu trasferita sul lago Ladoga e sottoposta a test sulle armi di distruzione di massa. Il 13 marzo 1959 la Kit venne affondata presso l’isola Heynyasenma, ma nell’estate 1991 venne recuperata da una missione della base navale di Leningrado e rimorchiata nella Novaja Zemlja. L’armamento era composto da 1 cannone da 105mm, 3 cannoncini da 20mm antiaerei, 6 tubi lanciasiluri da 533mm, 2 lanciabombe per 32 bombe di profondità e 30 mine.

Torpediniera Porazhajushij
Ex-T107, varata in Germania il 7 novembre 1911; ceduta all’Unione Sovietica nel gennaio 1946. Convertita in nave-scuola nel dicembre 1950. L’armamento era composto da 1 cannone da 105mm, 2 cannoncini da 20mm antiaerei, 3 tubi lanciasiluri da 533mm.

Torpediniera Prozorlivij
Ex-T158, varata in Germania il 23 luglio 1908, ceduta all’Unione Sovietica il 5 novembre 1945. Il 15 febbraio 1946 entrò nella Flotta del Baltico del Nord. Il 28 novembre 1950 fu disarmata, il 22 dicembre 1950 venne convertita in nave-scuola e il 25 febbraio 1957 in nave-caserma. Il 31 maggio 1961 fu radiata. L’armamento era composto da 1 cannone da 88mm, 2 cannoncini da 20mm antiaerei.

Torpediniera Pronzitelnyj
Ex-T196, varata in Germania il 24 maggio 1911; ceduta all’Unione Sovietica il 5 novembre 1945. Il 15 febbraio 1946 entrò nella Flotta del Baltico del Nord, e il 30 aprile 1949 venne radiata. L’armamento era composto da 2 cannoni da 105mm e 2 cannoncini da 20mm antiaerei.

Torpediniera Ametist
Ex-Sulev, estone, varata in Germania il 15 luglio 1916, il 17 ottobre 1940 venne trasferita all’Unione Sovietica come nave scuola dell’NKVD. Assegnata alla Flotta del Baltico il 22 giugno 1941, il 15 giugno 1945 fu riassegnata alla Guardia di frontiera marittima del KGB e nel 1950 venne radiata. L’armamento era composto da 3 cannoni da 45mm, 31 mine e 16 bombe di profondità.

Torpediniera Buran
Ex-F7, varata in Germania il 25 maggio 1935, il 5 novembre 1945 fu assegnata all’Unione Sovietica. Il 15 febbraio 1946 entrò nella Flotta del Baltico del Nord. Il 20 dicembre 1946 venne convertita in nave-bersaglio per i radar e il 7 maggio 1951 fu convertita in nave-caserma. Il 7 maggio 1955 venne ridenominata Dubna. Il 24 dicembre 1955 venne disarmata e l’8 settembre 1956 radiata. Rottamata nel 1958 nei cantieri Glavtorchermeta di Ventspils. L’armamento era composto da 2 cannoni da 105mm, 2 cannoni da 37mm e 4 cannoncini da 20mm antiaerei.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Navi tedesche acquisite dall'Unione Sovietica nel 1939-1947 - Incrociatori Successivo Navi tedesche acquisite dall'Unione Sovietica nel 1939-1947 - Dragamine

Lascia un commento