Navi giapponesi cedute all’Unione Sovietica 1945-1947 – Pattugliatori

Pattugliatori Tipo A
EK-41, ex-Ikuno, varato l’11/03/1945, ceduto all’Unione Sovietica il 29 luglio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-41 (1947), nave bersaglio TSL-41 (1948) e nave oceanografica Val (1949). Radiato il 1° giugno 1961.

EK-47, ex-Kozu, varato il 20/10/1944, ceduto all’Unione Sovietica il 28 agosto 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-47 (1947), nave oceanografica Severn (1948), rinominata Glubomer (1953), e nave officina PM-62 (1955). Radiato il 25 gennaio 1969.

Pattugliatori Tipo C
EK-34, ex-105, varato il 15/04/1945, ceduto all’Unione Sovietica il 5 luglio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-34 (1947), nave bersaglio TSL-34 (1948) e nave oceanografica Khersones (1949). Radiato il 3 dicembre 1960.

EK-35, ex-227, varato il 15/06/1945, ceduto all’Unione Sovietica il 5 luglio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-35 (1947), nave bersaglio TSL-35 (1948) e nave oceanografica Sjurkum (1949). Radiato l’11 marzo 1958.

EK-39, ex-79, varato il 06/05/1945, ceduto all’Unione Sovietica il 29 luglio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-39 (1947), nave bersaglio TSL-39 (1948) e nave oceanografica Sozh (1949). Radiato il 30 agosto 1960.

EK-40, ex-221, varato il 02/04/1945, ceduto all’Unione Sovietica il 29 luglio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-40 (1947), nave bersaglio TSL-40 (1948) e nave di salvataggio Zhiguli (1949). Radiato l’11 marzo 1958.

EK-43, ex-71, varato il 12/03/1945, ceduto all’Unione Sovietica il 28 agosto 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-43 (1947) e nave oceanografica Zapad (1948), rinominata Ostrovnoj (1953). Radiato il 31 gennaio 1964.

EK-45, ex-77, varato il 31/03/1945, ceduto all’Unione Sovietica il 28 agosto 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-45 (1947), nave bersaglio TSL-45 (1948) e nave officina PM-63 (1955). Radiato il 25 gennaio 1969.

Pattugliatori Tipo D
EK-32, ex-34, varato il 25 agosto 1944, ceduto all’Unione Sovietica il 7 maggio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-32 (1947), nave bersaglio TSL-63 (1954) e nave officina PM-75 (1957). Radiato il 23 luglio 1958.

EK-33, ex-196, varato il 31 marzo 1945, ceduto all’Unione Sovietica il 7 maggio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-33 (1947) e avviso Turgaj (1954). Radiato l’11 marzo 1958.

EK-36, ex-52, varato il 25 settembre 1944, ceduto all’Unione Sovietica il 29 luglio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-36 (1947) e avviso Naryn (1954). Radiato l’11 marzo 1958.

EK-37, ex-78, varato il 20 gennaio 1945, ceduto all’Unione Sovietica il 29 luglio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-37 (1947) e avviso Murgab (1954). Radiato l’11 marzo 1958.

EK-38, ex-142, varato il 7 aprile 1945, ceduto all’Unione Sovietica il 29 luglio 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-38 (1947), nave bersaglio TSL-38 (1948), avviso Archara (1949) e pattugliatore SKR-48 (1954). Riparato, riarmato e ceduto all’Esercito di Liberazione Popolare cinese l’11 febbraio 1955 col nome Chih-17, radiato nel 1987.

EK-42, ex-48, varato il 13 marzo 1945, ceduto all’Unione Sovietica il 28 agosto 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-42 (1947), nave bersaglio TSL-42 (1948) e avviso Abakan (1949). Radiato il 2 giugno 1959.

EK-44, ex-76, varato il 23 dicembre 1944, ceduto all’Unione Sovietica il 28 agosto 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-44 (1947), nave bersaglio TSL-44 (1948) e pattugliatore SKR-49 (1954). Riparato, riarmato e ceduto all’Esercito di Liberazione Popolare cinese il 25 giugno 1955.

EK-46, ex-102, varato il 20 gennaio 1945, ceduto all’Unione Sovietica il 28 agosto 1947. Operò nella Flotta del Pacifico come pattugliatore EK-46 (1947) e nave bersaglio TSL-46 (1948). Radiato il 21 gennaio 1960.

Cannoniere classe KL-55
Varate nel 1934 in Giappone, dislocavano 270-290 tonnellate, ed erano armate con 2 cannoni da 120mm/45, 2 mortati da 70mm, 2 tramogge per 80 mine; equipaggio era formato da 70 effettivi.
KL-55, ex-Shun Tien, ex-Junten, varata il 1° agosto 1934, catturata ad Harbin dall’Armata Rossa, nell’agosto 1945. Ridenominata Bashkirija il 3 giugno 1949. Nave-scuola Anadyr dal 2 aprile 1951. Nave passeggeri dal 25 agosto 1954. Radiata il 3 aprile 1968.
KL-56, ex-Chin Yen, ex-Schinjin, varata il 2 luglio 1934, catturata ad Harbin dall’Armata Rossa, nell’agosto 1945. Ridenominata Burjat-Mongolija il 3 giugno 1949. Nave-scuola Bureja dal 2 aprile 1951. Nave passeggeri Sivash dal 25 agosto 1954. Radiata il 12 febbraio 1965.
KL-57, ex-Yang Min, ex-Yomin, varata il 1° agosto 1934, catturata ad Harbin dall’Armata Rossa, nell’agosto 1945. Ridenominata Jakutija il 3 giugno 1949. Nave-scuola Ajat dal 2 aprile 1951. Nave passeggeri dal 25 agosto 1954. Radiata il 31 dicembre 1964.
KL-58, ex-Ting Pien, ex-Teiken, varata il 1° agosto 1934, catturata ad Harbin dall’Armata Rossa, nell’agosto 1945. Ridenominata Chuvashija il 3 giugno 1949. Nave-scuola Atrek dal 2 aprile 1951. Nave passeggeri Balkhash dal 25 agosto 1954. Radiata il 4 gennaio 1965.
Fecero parte della Flottiglia del fiume Amur sovietica.

Pattugliatori classe Veter
Veter (ex-Haifen, ex-Kaiho) e Shtil (ex-Hailun, ex-Koirun), varati nel 1935, furono catturati dall’Armata Rossa nell’agosto 1945 a Port Arthur. Appartenevano alla Marina del Manchukuo. Furono radiati nel febbraio 1948.

Posamine Katun
Katun, ex-Kamishima, varato il 12 giugno 1945, ceduto all’Unione Sovietica il 3 ottobre 1947. Nave cargo dal luglio 1948.

Dragamine T-28
T-28, ex-nave scorta No.23, varata il 13 gennaio 1943, ceduta all’Unione Sovietica il 3 ottobre 1947. Nave-bersaglio TSL-28 dal luglio 1948.

Spazzamine Tjumen-Ula
Tjumen-Ula, ex-nave da sbarco No.13, varata il 1° novembre 1944, ceduta all’Unione Sovietica. Radiata nel luglio 1948.

Nave da sbarco DT-55
DT-55, ex-nave da sbarco No.137, varata il 1° giugno 1944, ceduta all’Unione Sovietica il 3 ottobre 1947. Nave-cargo DK-55 dal marzo 1949. Radiata nel 1958.

Mezzi da sbarco DB-71 – 78
Mezzi da sbarco varati nel 1935, furono catturati dall’Armata Rossa nell’agosto 1945. Radiati nel 1948-1949.

Traduzione di Alessandro Lattanzio

Precedente Navi giapponesi cedute all'Unione Sovietica 1945-1947 - Cacciatorpediniere Successivo Navi romene acquisite dall'Unione Sovietica nel 1944